(Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Mauro Baldissoni e la Roma si separano. Lo ha reso noto la stessa società giallorossa, in un comunicato in cui ha annunciato la risoluzione anticipata del contratto con l’ormai ex vicepresidente del club capitolino.

“L’AS Roma e l’Avv. Mauro Baldissoni comunicano di aver risolto anticipatamente il proprio rapporto di lavoro”, si legge nella nota della società.

“Conseguentemente, in data odierna l’avv. Mauro Baldissoni ha rassegnato le proprie dimissioni, con effetto immediato, dalla carica di consigliere e Vice Presidente della Società, nonché da tutte le altre cariche da lui detenute nelle società da essa partecipate oltre che nelle altre società del gruppo NEEP Roma Holding S.p.A.”.

“Si precisa che Mauro Baldissoni non era qualificato quale amministratore indipendente ai sensi della disciplina legislativa e regolamentare vigente e non risulta essere titolare di azioni della Società. Inoltre, non ha diritto ad indennità o ad altri benefici conseguenti la cessazione delle cariche e non era beneficiario di alcun piano di incentivazione basato su strumenti finanziari”, conclude la Roma nel comunicato.

Baldissoni è entrato a far parte della Roma nel 2011 ed è stato nominato direttore generale nel luglio 2013 sotto la presidenza Pallotta. A febbraio del 2019 ha assunto la carica di vicepresidente esecutivo, con il compito di guidare il processo di approvazione dello stadio della Roma.