Udinese Dacia rinnovo sponsor

Udinese Dacia rinnovo – L’Udinese rinnova la partnership con Dacia. L’accordo, siglato nel 2009, è stato terreno d’incontro di due realtà che hanno sempre condiviso un DNA giovane e dinamico conseguendo successi nei rispettivi settori ed affermandosi per valori quali generosità, concretezza, passione e dinamismo. Ed è proprio questa piena condivisione di valori alla base di una partnership così duratura e che può rinnovarsi ulteriormente per altri tre anni.

Nell’ambito di questa collaborazione, è stata lanciata per la prima volta nel 2014 l’iniziativa “Dacia Sponsor Days”, che ogni anno ha testimoniato le passioni degli italiani di cui Dacia si è fatta portavoce, offrendo loro la possibilità di viverle senza rinunce.

Nel 2015 è stata offerta un’opportunità di visibilità a tutte le squadre sportive che raggiungono quotidianamente ottimi risultati ma difficilmente riescono ad emergere e farsi conoscere dal grande pubblico. Nel 2016, è stato lanciato un progetto a favore delle famiglie, nel 2017 il progetto è invece stato incentrato sui giovani, nel 2018 i due partner hanno contribuito a realizzare i progetti di chi aveva ancora un sogno chiuso nel cassetto ed infine, nel 2019, è stato premiato il giocatore del Campionato di Serie A con il miglior rapporto tra il suo valore economico e la performance in campo.

Tanti progetti che negli anni hanno portato ottimi risultati: oltre 21 milioni le views delle varie activation, più di 2.600 ritorni stampa e circa 12.000 iscritti ai vari contest.

Oltre ai valori sopra citati, su cui i due partner hanno sempre improntato la loro collaborazione, con il rinnovo della partnership, Dacia e Udinese condividono anche l’impegno a favore della sostenibilità ambientale.

Nel corso della stagione sportiva 2019/2020, infatti, Udinese Calcio ha lanciato il progetto “Stadio CO2 free”, con l’obiettivo di rendere Dacia Arena uno stadio sempre più green e sostenibile. Lo stadio è, infatti, alimentato con forniture di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili certificate e gas a impatto ambientale zero. Grazie alle forniture green, in soli 8 mesi sono state evitate già 777,17 tonnellate di CO2.

Inoltre, sono stati terminati i lavori di riqualificazione energetica dello stadio avviati lo scorso anno: installazione di nuovi sistemi di riscaldamento e di un impianto solare termico che hanno consentito un’ottimizzazione dei consumi contribuendo all’abbattimento delle emissioni di CO2.

«I Dacia Sponsor days che abbiamo realizzato con Udinese nel corso degli anni hanno contribuito alla notorietà e ai risultati di Daciae sono perfettamente in linea con la strategia annunciata dal nostro CEO Luca de Meo, di focalizzare l’organizzazione del Gruppo Renault su delle Marche forti, tra cui ovviamente Dacia. In quest’ottica, i progetti che ancora realizzeremo con Udinese sicuramente rafforzeranno ulteriormente il brand conferendogli ancora maggior notorietà e creando emozioni intorno ad esso. Oggi Dacia vanta già una community numerosa e attiva con 286.148 follower totali sulle piattaforme social e 205.000 iscritti al Club Dacia». ha dichiarato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione & Immagine Renault Italia.

«Oggi è una giornata importante per il nostro Club – ha commentato Stefano Campoccia, Vice-Presidente di Udinese CalcioCon l’attuale rinnovo con Dacia nel 2023 arriveremo a ben 14 stagioni insieme, un successo strepitoso e pressoché unico nel panorama del calcio italiano. La nostra è un’unione d’intenti trasversale abbinata a numerose iniziative di co-marketing che da sempre vedono Udinese e Dacia in prima linea».

«Un ulteriore motivo di orgoglio – ha aggiunto – è la condivisione di una stessa vision legata ad un progetto green che sta molto a cuore ad Udinese Calcio ed anche a Dacia. E, in quest’ottica, è particolarmente significativo presentare in questa sede anche la nuova terza maglia firmata Macron, realizzata con materiale ottenuto dal riciclo di bottiglie di plastica. Ciò sta a significare quanto crediamo in questo progetto di ecosostenibilità, ampiamente sostenuto anche da noi e dai nostri partner più importanti tra i quali Dacia e Macron».