(Photo by JOSE JORDAN / AFP) (Photo by JOSE JORDAN/AFP via Getty Images)

La procura di Perugia ha deciso di bloccare da oggi a tempo indeterminato tutte le attività d’indagine relative alla vicenda dell’esame di Luis Suarez. Lo riporta l’ANSA citando il procuratore capo Raffale Cantone, il quale ha spiegato che la decisione è legata a quelle che vengono ritenute ripetute violazioni del segreto istruttorio.

Il magistrato, che oggi non era a Perugia, ha già deciso l’apertura di un fascicolo per accertare eventuali responsabilità. “Sono indignato per quanto successo finora – ha detto -, compreso l’assembramento dei mezzi d’informazione oggi sotto alla procura. Faremo in modo che tutto questo non accada più”.

“Tutto quello che è necessario fare sarà fatto” ha assicurato Cantone. “Però – ha aggiunto – con tempi e modalità tali da garantire l’assoluta segretezza degli accertamenti”. Il capo della procura di Perugia non ha voluto dare spazio ad equivoci.

“Le indagini – ha ribadito – saranno tutte riprogrammate in modo da garantire la doverosa riservatezza”.