Monza naming rights stadio
Lo stadio Brianteo di Monza (foto U.S. CETA)

Monza FIFA 21 – Il Monza di Silvio Berlusconi si appresta all’esordio stagionale di domani – venerdì 25 settembre. La squadra allenata da Christian Brocchi aprirà la Serie B al U-Power Stadium nella sfida contro la Spal, un match che darà già indicazioni importanti sulle ambizioni dei biancorossi.

Nel frattempo il Monza lavora fuori dal campo a livello di marketing e diffusione del brand. In quest’ottica la società ha annunciato una nuova partnership con EA Sports. Lo ha comunicato lo stesso club con una nota pubblicata sul proprio sito.

«Grande novità per tutti gli appassionati biancorossi: AC Monza e EA SPORTS hanno raggiunto un accordo che prevede l’inclusione del Club nel videogioco EA SPORTS FIFA per i prossimi anni.

A partire da FIFA 21, in uscita il 9 Ottobre, sarà possibile giocare con l’AC Monza, per la prima volta nel gioco, e guidare Capitan D’Errico ed i suoi compagni alla vittoria. Inoltre, lo stemma, le uniformi ed i giocatori del Club saranno presenti su FIFA Ultimate Team, la modalità di gioco più appassionante di EA SPORTS FIFA che ogni anno intrattiene milioni di videogiocatori in tutto il mondo

L’Amministratore Delegato del club brianzolo, Adriano Galliani, ha così voluto commentare l’accordo: “Figurare nel videogioco FIFA di Electronic Arts rappresenta un passo decisivo nella crescita del nostro brand dell’AC Monza a livello nazionale ed internazionale. Ringrazio EA SPORTS per l’interesse mostrato nei nostri confronti fin da subito, a dimostrazione che la nostra Società si sta facendo conoscere anche oltre oceano”.

“Il nostro Team eSports potrà così finalmente gareggiare con il nostro logo e le nostre divise, rappresentandoci ai massimi livelli in tutte le competizioni – sottolinea Galliani -. Infine, c’è grande soddisfazione per tutti gli appassionati biancorossi del territorio che aspettavano di poter competere virtualmente con la nostra maglia da anni, andando a caccia di vittorie nel videogioco FIFA così come noi lo facciamo sul terreno di gioco”».