stipendi dirigenti juventus
Fabio Paratici, Pavel Nedved e Andrea Agnelli (Foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto)

Stipendi dirigenti Juventus – Quasi 3 milioni di euro lordi. È questo lo stipendio di Fabio Paratici, Chief Football Officer della Juventus, per la stagione 2019/20. E’ quanto emerge dalla relazione sulla remunerazione della società bianconera pubblicata in vista dell’assemblea dei soci.

A Paratici, per l’esercizio 2019/2020, è stata corrisposta una retribuzione lorda fissa di € 2.600.198 e riconosciuto un compenso variabile di € 260.000: il totale è quindi di 2,884 milioni di euro, più del doppio rispetto alla somma dell’intero CdA.

Alle sue spalle si piazza il presidente, Andrea Agnelli, la cui remunerazione lorda ammonta a complessivi 506mila euro: 481,5 mila euro per la carica di presidente e 25 mila euro per il ruolo di consigliere di amministrazione, oltre all’assegnazione di una autovettura aziendale e di una vettura di servizio con autista, delle coperture assicurative e dell’assistenza sanitaria integrativa.

Stipendi dirigenti Juventus, le cifre

Per quanto riguarda il vicepresidente, Pavel Nedved, la remunerazione dell’ex centrocampista ceco è di 475,4 mila euro di retribuzione lorda: 450,4 mila euro per la carica di vicepresidente, di cui 38mila al raggiungimento dei risultati sportivi, oltre all’assegnazione di una autovettura aziendale e 25mila euro come consigliere.

Altri due dirigenti con responsabilità strategiche (di cui non viene indicato il nome nel documento ufficiale della Juventus ma che dovrebbero essere il CFO Marco Re e il CRO Giorgio Ricci) hanno invece percepito una retribuzione lorda complessiva di 725 mila euro.

Stipendi dirigenti Juventus – Roncaglio il consigliere più pagato

Tra i consiglieri di amministrazione il più pagato è Francesco Roncaglio con una remunerazione complessiva lorda di poco superiore ai 78,9 mila euro (25 mila euro per il ruolo di consigliere, 50mila euro come datore di lavoro e 3,9 mila euro di benefici non monetari).

Dietro di lui si trovano Paolo Garimberti (73,9 mila euro lordi complessivamente, tra i quali 20mila euro come presidente del J mUSEUM), Catlyn Mary Huges (45mila euro) e Daniela Marilungo (40 mila euro).