Juventus rischi esame Suarez
Luis Suarez con la maglia dell'Uruguay (Foto Insidefoto)

Cosa rischia Juventus esame Suarez – E’ esploso il caso Suarez. Al centro del dibattito l’esame sostenuto dal calciatore del Barcellona per l’ottenimento della cittadinanza italiana. Dalle indagini della GdF di Perugia è emerso che gli argomenti erano stati concordati e i punteggi assegnati prima ancora dello svolgimento della prova.

Il calciatore non risulta tra gli indagati. La Juventus era «intenzionata a tesserare il giocatore», mentre «l’Università era disponibile nel far sostenere l’esame», ha spiegato Selvaggio Sarri, Colonnello della Guardia di Finanza.

Cosa rischia Juventus esame Suarez, bianconeri non indagati

Ciò nonostante la società bianconera «al momento non è indagata. Non c’è stata alcuna pressione esterna, è stata iniziativa di chi lavora all’Università di Perugia che si è lasciato ammaliare da un personaggio del genere», ha aggiunto.

Per fare chiarezza sulla questione, Eurosport ha parlato con l’avvocato Paolo Erik Liedholm, penalista dello studio legale milanese LCA. «Si tratta di un provvedimento di perquisizione e sequestro che è stato disposto per attività di indagine già in corso», spiega.

«È possibile, e al momento è ciò che emerge, che Suarez e più in generale qualsiasi figura esterna, siano totalmente estranea ai fatti. Astrattamente non è, invece, impossibile immaginare un’estensione della contestazione a figure terze: per farlo, però, si dovrebbe ipotizzare un concorso nei reati. E questo può scaturire solo dalle intercettazioni», aggiunge.

Su cosa possa rischiare la Juventus, Liedholm continua: «Dal punto di vista penale, nulla. Gli eventuali indagati appartenenti all’azienda sarebbero coinvolti a titolo personale. Quindi la Juventus non sarebbe toccata, a parte ovviamente le ipotizzabili ricadute d’immagine».

Cosa rischia Juventus esame Suarez, il caso a livello sportivo

Sul tema Eurosport ha parlato anche con Federico Venturi Ferriolo, avvocato esperto di Diritto internazionale sportivo dello studio legale LCA: «Suarez non è un tesserato della Juventus e quindi ciò che è successo intorno a lui non può sfociare in un’infrazione disciplinare ai sensi dell’ordinamento sportivo, in un’ipotesi estrema di concorso di reato».

«Gli illeciti presi in esame non sono collegabili al codice di giustizia sportiva e, dunque, io non vedo nessuna possibilità di coinvolgimento dal punto di vista disciplinare. Ci sono casi di responsabilità oggettiva penale che sfociano anche nella normativa sportiva e estendibili al club, ma non è questo il caso», ha concluso Venturi.