(Foto Samantha Zucchi Insidefoto)

“In uno stadio che ne tiene 70 mila, secondo me tranquillamente possono entrare 10 o 15 mila persone, tenendone uno ogni 5 metri. Però, dai, meglio mille che niente. Meglio ripartire da mille”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, ha parlato della parziale riapertura degli stadi al pubblico parlando con i giornalisti dopo aver votato per il referendum al seggio di Milano.

“Per me è assolutamente cosa buona e giusta, cosi come è stato bello vedere il Motogp di Misano coi tifosi educati e distanziati e prudenti – ha aggiunto -. La vita a distanza, la scuola a distanza, il lavoro a distanza e il tifo a distanza devono essere l’eccezione, non la regola. Il calcio senza pubblico non è calcio, il tennis senza pubblico non è tennis”.