Gravina playoff Serie A
Gabriele Gravina, (Photo Cesare Purini / Insidefoto)

“L’idea play-off in Serie A? Il calcio ha bisogno di scoprire un senso di cambiamento, anche perché andiamo verso un momento complicato”. Lo ha dichiarato il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, intervenuto ai microfoni di “Radio anch’io sport” su Rai Radio 1.

“L’esigenza di un nuovo format, un nuovo modello per valorizzare il prodotto calcio credo sia diventata un elemento di riferimento per applicare una progettualità – ha aggiunto Gravina – Spero che il confronto possa essere condiviso tra tutte le componenti per una riforma del calcio italiano, che deve andare in linea con la riforma dello sport come articolata nella legge delega”.

“La riduzione dei tamponi ai giocatori? Sono convinto che anche su questo tema il Comitato tecnico scientifico ci darà ragione. Spero già domani o in settimana possa essere bloccato il vecchio protocollo perché non è solo insostenibile, ma comincia a essere invasivo per i nostri ragazzi”.

“C’è l’esigenza di un intervento esterno che possa alleggerire le criticità attuali, una sorta di recovery fund per il mondo dello sport. La partenza della stagione 2020/2021 ci preoccupa moltissimo, molto più della conclusione dei campionati precedenti – ha osservato il numero uno della Figc -. Oggi il mondo del volontariato è sfiduciato: i mecenati impegnati nel calcio di base, nei dilettanti, stanno meditando di abbandonare. Questo non possiamo permettercelo come mondo dello sport, non se lo può permettere il nostro Paese. Allo stesso tempo il mondo professionistico vive uno dei momenti più drammatici: i costi sono aumentati anche per l’applicazione e il rispetto di alcuni protocolli, mentre i ricavi sono in netto ribasso. Serve un intervento esterno”.