Stipendio Dzeko
Edin Dzeko (Photo Antonietta Baldassarre / Insidefoto)

Il doppio affare Dzeko-Milik che rischia di saltare con conseguente plusvalenza rimandata e le operazioni legate all’Opa di Friedkin riportano verso il basso il titolo della Roma in Borsa. In una giornata segnata da perdite in tutta Europa, le azioni del club giallorosso hanno fatto segnare il risultato peggiore tra i tre club italiani.

Il titolo della Roma ha infatti perso il 5% nella giornata di oggi, in un lunedì in forte perdita per Piazza Affari (-3,7%), come nel resto d’Europa e a Wall Street. Il club giallorosso ha chiuso a quota 0,304 euro per azione, in calo da 0,320 euro per azione con cui aveva chiuso venerdì: una giornata negativa anche lontano dalle contrattazioni, considerato anche il rischio di 3-0 a tavolino per il caso Diawara (reso noto tuttavia già dopo la chiusura della Borsa).

Numeri ancora ben distanti dalle cifre dell’Opa di Dan Friedkin, nuovo proprietario giallorosso, che aveva lanciato l’offerta a quota 0,11 euro per azione. L’Opa è stata bloccata il 12 settembre scorso dalla Consob, che ha sospeso i termini per l’approvazione del prospetto informativo dell’opa obbligatoria sul flottante della Roma e chiesto a Friedkin un supplemento di informativa per completare l’istruttoria sul documento d’offerta.

Tra gli altri titoli calcistici a Piazza Affari, la Juventus ha chiuso in perdita del 2,22% a 0,8826 euro per azione, mentre la Lazio ha chiuso in calo dello 0,63% a 1,2620 euro per azione.