Roma partnership Tiscali
Esultanza dei giocatori della Roma (Photo by Isabella BONOTTO / AFP) (Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

Attraverso un comunicato ufficiale, la Roma ha fatto sapere che i titolari delle obbligazioni relative al prestito Senior Secured Notes due 2024 hanno rinunciato al rimborso anticipato.

Con il cambio di controllo era scattata la possibilità per gli obbligazionisti di chiedere l’immediato rimborso del bond, per questo la nuova proprietà giallorossa ha convocato in assemblea i bondholder per chiedere di rinunciare.

«ASR Media and Sponsorship S.p.A. (l’“Emittente”) annuncia che l’Assemblea degli Obbligazionisti dei titoli obbligazionari in circolazione € 275,000,000 Senior Secured Notes due 2024, tenutasi in data odierna, ha approvato la concessione di alcuni waivers e alcune modifiche da apportare all’Indenture come descritto in dettaglio nell’apposito consent solicitation statement datato 2 settembre 2020.

Il quorum richiesto – si legge nella nota – era presente all’Assemblea degli Obbligazionisti in prima convocazione, che si è tenuta alle ore 16:00, ora di Londra (17:00, ora locale a Roma), il 17 settembre presso lo studio di Nicola Atlante in Piazzale di Porta Pia 121, 00198, Roma, Italia.

La Delibera Straordinaria per l’approvazione dei Proposed Waivers and Amendments è stata approvata in occasione dell’Assemblea degli Obbligazionisti in prima convocazione. La Supplemental Indenture volta a dare attuazione della Delibera Straordinaria sarà sottoscritta in data 18 settembre ed entrerà in vigore al momento del pagamento del Consent Payment».