dove vedere Inter-Shakhtar Donetsk in chiaro
Lautaro Martinez, attaccante dell'Inter (Photo Marco Canoniero / Insidefoto)

Inter rinnovo Lautaro Martinez – L’ultimo tentativo di assalto a Lautaro Martinez da parte del Barcellona sembra fallito. Dalla Spagna nei giorni scorsi rimbalzavano le voci di una nuova offerta da 65 milioni più una contropartita tecnica, ben distanti dagli 85 milioni chiesti dall’Inter più un giocatore.

Un no quindi che blocca la trattativa definitivamente. Anche l’Inter non si aspetta più mosse particolari dalla Catalogna, da qui in avanti. Si avvicina perciò il prolungamento del contratto tra El Toro e i nerazzurri, del quale si discuterà dopo la chiusura del mercato, quando sarà chiaro il peso del monte ingaggi che peserà sulle casse a fine sessione, come scrive la Gazzetta dello Sport.

Oggi Lautaro guadagna tra parte fissa e variabile circa 3 milioni di euro. Il piano di Marotta e Ausilio è quello di raddoppiare quella cifra. Un contratto da 6 milioni più bonus a salire, per cinque stagioni, dunque fino al 2025. L’obiettivo è portare l’ingaggio di Lautaro tra i più alti in rosa dietro solo a Lukaku, Eriksen, Sanchez.

Per convincere l’attaccante argentino verranno concessi a lui i diritti di immagine in percentuale maggiore rispetto ad oggi. La società di proprietà di Sunining proporrà anche di eliminare la clausola rescissoria da 111 milioni di euro. Anche su questo servirà trattare tra le parti, ed è possibile che si arrivi a un compromesso alzando il valore della clausola, senza però toglierla dal contratto.

L’idea del club nerazzurro è quella di costruire intorno al Toro il futuro, anche a livello di immagine. L’attaccante ha la totale fiducia del club e dell’allenatore che ha più volte dichiarato: “Per noi la Lu-La è stata la vita”. Lo stesso attaccante fin qui non ha mai avuto atteggiamenti sbagliati con i compagni, neppure nelle settimane in cui i rumors sul Barcellona erano molto intensi. Non sarà una trattativa lampo, ma chiuderla il prima possibile potrebbe portare serenità nella testa dell’attaccante, nello spogliatoio e, soprattutto per Conte, vorrebbe dire continuare con la coppia della vita.