rinnovo Ibrahimovic Milan
Zlatan Ibrahimovic vicno al rinnovo di contratto con il MIlan (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Rinnovo Ibrahimovic-Milan, a che punto siamo? I rossoneri si stanno preparando a Milanello in vista della partenza della nuova stagione, ma è impossibile non notare il grande assente di questi giorni: Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, infatti, non ha ancora rinnovato il suo contratto con il club, nonostante le trattative stiano andando avanti ormai da qualche settimana.

In società non ci sono però dubbi: la sua presenza, in campo e fuori, è fondamentlae. E Paolo Maldini non ha usato giri di parole: “Stiamo lavorando duramente per trovare un accordo. Questa stagione non avrà una preparazione normale, entreremo nel vivo già tra una ventina di giorni. La nostra idea è quindi quella di chiudere il discorso rinnovo in tempi stretti. In caso contrario, è normale che ci debba essere un piano B. Lui sa che è la nostra priorità” – ha detto a inizio settimana in conferenza stampa.

Via Aldo Rossi è quindi pronta a fare il possibile per accontentare le esigenze dell’attaccante. Proprio nelle ultime ore, salvo clamorosi colpi di scena, l’accordo sembra essere stato trovato. Si è pensato così di mantenere la cifra che era stata proposta in fase iniziale, ma facendo lievitare la parte fissa e diminuendo quella relativa ai bonus.

Nella serata di ieri, però, è stato Mino Raiola, agente del giocatore, a gelare tutti. Il procuratore ha infatti pubblicato un tweet sottolineando che “Zlatan Ibrahimovic non HA rinnovato il suo contratto con AC Milan“.

Come riporta la Gazzetta dello  Sport, questa mossa, seppure inaspettata, non rappresenta comunque una rottura tra le parti. La firma, infatti, non è certamente arrivata (lui si trova ancora in Svezia), ma non dovrebbero esserci problemi affinché il matrimonio possa continuare.

Il weekend potrebbe essere il momento migliore per mettere nero su bianco la decisione. A quel punto il Milan avrà nuovamente il suo leader, pronto a guidare il gruppo in campo e fuori, come ha fatto da inizio anno in questa sua seconda esperienza in rossonero.