Barcellona risoluzione Abidal
Eric Abidal (Photo by Gualter Fatia - UEFA/UEFA via Getty Images / Insidefoto)

Barcellona risoluzione Abidal – La disfatta del Barcellona con il Bayern Monaco nella semifinale di Champions League, persa per 8 a 2, ha causato un terremoto nella società blaugrana.

Il primo a farne le spese è stato l’allenatore Quique Setien, esonerato dopo l’orrenda prestazione della squadra, goccia che ha fatto traboccare il vaso dopo una stagione conclusa con zero titoli per la prima volta dal 2007-08.

Il candidato numero uno per la panchina dei blaugrana è Ronald Koeman, attuale CT dell’Olanda. Come riporta il Mundo Deportivo, il club catalano avrebbe offerto all’allenatore un contratto biennale e ieri sera il direttore generale del Barça, Oscar Grau, era ad Amsterdam per chiudere l’operazione, per la quale manca solo l’annuncio a sentire le parole del manager olandese: “È il momento di andare al Barça – ha detto stamattina alla tv olandese Nos –, ma non ho ancora firmato quindi non posso dire altro”.

La seconda testa a cadere è quella di Eric Abidal, l’ex difensore francese lascia il Barça dopo due anni da dirigente, oltre ai 6 da giocatore. Una decisione comunicata dal club questo pomeriggio. Questa la nota pubblicata sul sito dei blaugrana: “Il Barcelona ed Éric Abidal hanno raggiunto un accordo per la risoluzione del contratto che vincola entrambe le parti. Il Club esprime pubblicamente la sua gratitudine a Éric Abidal per la professionalità, l’impegno, la dedizione e il trattamento positivo e attento che ha sempre mostrato nei confronti di tutte le tenute che compongono la famiglia Barça, e gli augura buona fortuna e successo per il futuro”.

Il licenziamento di Abidal potrebbe essere un segnale positivo per la permanenza di Leo Messi, che continua a riflettere in silenzio sul proprio futuro. La Pulce aveva infatti litigato pubblicamente con l’ex Ds a gennaio, al momento del licenziamento di Valverde, rispondendo alle accuse di Abidal che aveva additato la rosa di scarso impegno, come ricorda la Gazzetta dello Sport.