Bologna collaborazione Ravenna – Il Bologna cerca una casa temporanea per il periodo in cui allo stadio Dall’Ara avverranno i lavori di ristrutturazione. Una decisione è attesa per i primi di settembre, al momento sono due le opzioni: un impianto temporaneo a Bologna o una collaborazione con Ravenna e la squadra della città romagnola.

La prima sembrava la più accreditata nei mesi scorsi, ma le quotazioni sono in calo, come confermato dalle parole del sindaco Merola. L’idea prevedrebbe di costruire un impianto temporaneo a Bologna da 18 mila posti, per poi ridurli a 5-6 mila una volta terminato il nuovo Dall’Ara e lasciare la nuova costruzione in dote alla squadra femminile e alle giovanili. Il costo per l’opera è di 10 milioni, di cui il presidente del Bologna, Joey Saputo, sarebbe disposto a pagarne la metà e per questo servirebbero dei partner.

Prende perciò prepotentemente quota l’idea di una collaborazione con Ravenna e con il Ravenna, soluzione decisamente più conveniente in quanto a costi e che potrebbe portare anche ad una collaborazione tecnica tra i due club. La proposta dell’amministrazione ravennate, una cui delegazione è stata in visita a Casteldebole nei giorni scorsi, è di costruire un nuovo impianti da 16 mila posti a carico della città romagnola.

La richiesta al Bologna è una partecipazione, con un contributo di 5-6 milioni sui 15 di spesa per la realizzazione dell’opera, ma con l’obiettivo di creare una collaborazione in grado di conferire stabilità tecnica ed economica ai giallorossi. Il Comune romagnolo vorrebbe creare un partnership con la società di Serie A che non si limiti ai 15 mesi di trasloco. L’idea potrebbe essere quella di organizzare e creare una struttura cooperativa anche a livello tecnico, con la quale i rossoblu avrebbero a disposizione una squadra di Lega Pro a cui affidare la crescita dei propri talenti, sviluppando una proficua collaborazione tra settori giovanili, come già avviene con i Montreal Impact.

L’ipotesi prende sempre più forza, come conferma l’assessore dello sport del Comune di Ravenna Roberto Fagnati: “L’amministrazione comunale è pronta a fare la sua parte e ad ospitare il Bologna durante i lavori del Dall’Ara. Il consorzio che gestisce il Ravenna è solido e crediamo che sia necessario che le società abbiano la loro totale indipendenza; con un piccolo aiuto si può mantenere la categoria senza patemi”.