juventus quanto valgono esuberi
Gonzalo Higuain e Federico Bernardeschi (Photo by Thananuwat Srirasant/Getty Images)

Juventus quanto valgono esuberi – Aria di rinnovamento in casa Juventus. Dopo l’eliminazione agli ottavi di Champions League con il Lione, l’esonero di Sarri e l’annuncio di Andrea Pirlo in panchina, ora tocca al mercato. Una sessione in cui i bianconeri dovranno fare i conti con la necessità di mettere a disposizione dell’allenatore elementi in grado di dare nuova linfa alla rosa e con l’esigenza di muovere alcune pedine in uscita ormai fuori dal progetto.

L’imminente saluto a Matuidi, prossimo a firmare con l’Inter Miami di Beckham, è solo l’inizio di un percorso che porterà lontano dalla Continassa tanti uomini della rosa attuale. Il francese, il cui contratto è in scadenza, non porterà nessuna plusvalenza in dote al bilancio della Juve ma solo un allegerimento del monte ingaggi.

I nomi sulla lista dei partenti, e fuori dal progetto, andranno piazzati sul mercato in modo tale da non realizzare minusvalenze che possono pesare sul prossimo bilancio, nonostante ai fini del Financial Fair Play sarà considerato il bilancio biennale al 2021 così come disposto dall’UEFA per attenuare le perdite derivanti dallo stop di inizio marzo.

Juventus quanto valgono esuberi, le cifre

Calciatore Costo storico Ammortamento 19/20 Valore 30.06.20 Stipendio Netto Stipendio Lordo
Bernardeschi Federico 39.411 7.882 15.765 3.000 5.550
Douglas Costa 44.616 10.971 21.943 6.000 11.100
Danilo 37.213 6.076 31.137 4.000 6.320
De Sciglio Mattia 12.141 2.428 4.857 2.000 3.700
Khedira Sami 1.300 109 109 4.000 7.400
Higuain Gonzalo 91.296 18.259 18.259 7.500 13.875
Perin Mattia 14.224 3.556 7.112 2.300 4.255
Matuidi Blaise 22.926 7.642 0 4.000 7.400
Pjaca Marco 28.716 3.431 10.387 1.800 3.330
Rugani Daniele 4.055 261 1.043 2.000 3.700
TOTALE 295.898 60.615 110.612 36.600 66.630

Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su dati Juventus Spa e Gazzetta dello Sport per gli stipendi. Dati in migliaia di euro

Complessivamente, nella stagione 2019/20 gli esuberi hanno avuto quindi un peso per oltre 120 milioni di euro tra ingaggi e ammortamenti: una cifra che il club punta a ridurre notevolmente, considerando che diversi sono i giocatori fuori dal progetto.

I casi più spinosi sono certamente rappresentati da Danilo e Higuain che, al 30 giugno 2020, hanno un valore di carico residuo pari a 31 milioni e 18 milioni. Difficile al momento pensare di realizzare queste cifre sul mercato dalla cessione dei due calciatori e pertanto si dovranno trovare soluzioni per fare in modo che i due sudamericani non rappresentino una zavorra sul prossimo conto economico. Per il terzino, inoltre, c’è un tema anche fiscale relativo al Decreto Crescita, visto che, in caso di addio prima di due anni, la Juventus si troverebbe costretta a versare anche la quota di tasse che aveva risparmiato (circa un milione di euro).

Come Danilo e Higuain, anche Bernardeschi e Douglas Costa, per motivi diversi mai dentro il progetto al 100%, potrebbero essere sacrificati sul mercato considerando anche l’investimento per Kulusevski fatto a gennaio.

L’italiano e il brasiliano potrebbero rappresentare preziose pedine di scambio in trattative stile Pjanic-Arthur, capaci dunque di regalare alla Juventus plusvalenze in grado di dare respiro al bilancio. Alla lista degli esuberi si aggiungono poi anche Rugani, Perin e Pjaca, oltre a Khedira con cui presumibilmente si troverà un accordo per risolvere il contratto con un anno di anticipo.

Sarà quindi, per gli uomini mercato dei bianconeri, un mercato in cui diventerà fondamentale riuscire a concretizzare importanti cessioni come non è stato fatto la scorsa estate. Importante non solo per garantire un ricambio generazionale ad una rosa con un’età media elevata ma anche per motivi economico-finanziari: alleggerire il monte ingaggi e non rischiare di privarsi di pezzi pregiati (Dybala su tutti).

1 COMMENTO

  1. Ci troviamo in questa condizione perchè Il presidente Agnelli ha permesso a Paratici di firmare ingaggi e rinnovi folli per giocatori vecchi e mediocri e di fare spese assurde per giocatori come Higuain, Bonucci, Matuidi ,Ramsey,Pjanic. La Juve ha un monte ingaggi assurdo equiparabile a quello di squadroni giovani e forti come il Bayern Monaco e superiore perfino al Liverpool. Una gestione senza senso di cui il responsabile è Agnelli.E i tifosi ci vanno di mezzo. Grazie Presidente