Calendario Serie A 2020 2021
banner Serie A (Photo Cesare Purini / Insidefoto)

Calendario Serie A 2020 2021 – La Serie A 2020/21 ripartirà il 19 settembre. Lo ha ufficializzato il Consiglio di Lega. Slitta quindi di una settimana l’inizio del prossimo campionato rispetto alla prima data ipotizzata del 12 settembre. Il campionato dovrebbe fermarsi per la sosta natalizia dal 23 dicembre al 3 gennaio: niente gare, quindi, tra Natale e capodanno, ma ripartenza leggermente anticipata rispetto al solito. Le squadre scenderanno in campo anche il 6 gennaio, in uno dei sei turni infrasettimanali che dovrebbero essere disposti lungo tutta la stagione.

L’ultima giornata, invece, dovrebbe essere programmata per il 23 maggio, termine ultimo visto che l’11 giugno cominceranno gli Europei: ma su questo tema la palla passa alla Figc, che dovrà deliberare ufficialmente le date del campionato 2020/2021. Il sorteggio del calendario ufficiale dovrebbe essere svolto tra la fine di agosto e l’inizio di settembre.

Calendario Serie A 2020 2021, tema ultima giornata

Se dovesse essere confermata questa date, Roma e Lazio giocheranno l’ultima di campionato fuori casa, visto che la Uefa vuole in consegna l’Olimpico dal 18 maggio in vista della gara inaugurale degli Europei del’11 settembre con protagoniste Italia e Turchia. In quest’ottica anche la Finale di Coppa Italia, in programma il 19 maggio, verrà spostata a San Siro (un ritorno dopo 13 anni).

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, la Figc vorrebbe disputare in’unica finestra gli ottavi di finale di Coppa Italia, senza spalmarli su due settimane, in modo da recuperare lo spazio per il settimo turno infrasettimanale.

Calendario Serie A 2020 2021, problema Coppa Italia

Questo taglio andrebbe contro il contratto con la Rai che prevede 14 gare in “prime time” e costringerebbe la Lega a pagare una penale. Allo stesso tempo permetterebbe però di terminare il campionato il 16 maggio, in questo modo verrebbe concessa ai convocati dal ct Mancini una settimana in più di vacanza. L’alternativa per far sì che si termini il 16 maggio è ridurre le vacanze natalizie e giocare il 27 dicembre.

Ultima problematica riguarda la Supercoppa. Tre le ipotesi: 18 settembre, 22 dicembre e 13 gennaio. Le prime due date comportano il rinvio di una gara di campionato, la terza il rinvio di due ottavi di Coppa Italia.