Quotidiani sportivi tiratura
(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Risalgono i dati di vendita per i quotidiani sportivi nel mese di giugno, pur rimanendo pesante il confronto con il 2019, secondo i dati di vendita copie cartacee e digitali (dati Ads) resi noti oggi.

Nel dettaglio, tra copie cartacee e digitale la diffusione media giornaliera è stata in calo del 48,5% per i tre quotidiani sportivi nel giugno 2020 rispetto al giugno 2019 (diffusione pari a 141.404 copie rispetto alle 274.406 del 2019), con un calo in particolare della Gazzetta dello Sport (-57,4%) seguito da Corriere dello Sport-Stadio (-42,4%) e da Tuttosport (-26,5%). Per quanto riguarda le edizioni del lunedì, il calo è stato del 48,9% (passando da 274.147 copie nel 2019 a 140.078 copie nel 2020) con -56,5% per la Gazzetta, 43,5% per il Corriere dello Sport-Stadio e -30,6% per Tuttosport.

I dati, tuttavia, fanno segnare una risalita rispetto agli ultimi mesi, dopo l’effetto Covid sulle vendite: dopo aver toccato il punto più basso ad aprile (108.340 copie complessive tra i tre quotidiani, 103.444 al lunedì), a giugno le vendite sono risalite del 30,5% durante la settimana rispetto ad aprile (+26,7% rispetto a maggio) e del 35,4% il lunedì (+29,9% rispetto a maggio).

Numeri tuttavia ancora lontani dai dati pre-Covid: a febbraio, infatti, i tre quotidiani sportivi vendevano 235mila copie durante la settimana, che salivano a 267 mila copie per le edizioni del lunedì.

Considerando tutti i quotidiani nella diffusione cartacea+digitale, la Gazzetta dello Sport a giugno è stato tra i 10 quotidiani più letti, sia durante la settimana che al lunedì:

  • Corriere della Sera, 258.925
  • Repubblica, 169.002
  • Il Sole 24 Ore, 146.178
  • La Stampa, 113.248
  • Avvenire, 100.905
  • Il Resto del Carlino, 75.197
  • Il Messaggero, 69.735
  • La Gazzetta dello Sport (Lunedì), 69.418
  • La Gazzetta dello Sport, 67.704
  • Il Fatto Quotidiano, 60.985