Sarri polemica calendario
Maurizio Sarri, allenatore della Juventus (Foto Daniele Buffa / Image / Insidefoto)

Dopo il successo sulla Sampdoria – che le ha consentito di festeggiare il nono Scudetto consecutivo – la Juventus è tornata in campo con il Cagliari. La sconfitta per 2-0 contro i sardi ha messo a nudo quelli che potrebbero essere i problemi dei bianconeri in vista del ritorno degli ottavi di Champions contro il Lione.

I tre attaccanti – Cristiano Ronaldo-Higuain-Bernardeschi – non hanno dato risposte positive, ma se Dybala non recupererà dall’infortunio, la scelta sarà praticamente obbligata. La difesa – ieri senza de Ligt – ha incassato altri due gol, contribuendo all’umore già nero di Sarri.

Dopo lo sfogo di Conte, tocca al tecnico della Juventus scagliarsi contro il calendario: «Ci ha creato anche dei problemi, siamo l’unica squadra a giocare 5 partite in 12 giorni. Vediamo se è il caso di schierare l’Under 23 nell’ultima. L’approccio mentale a Lione dovrà essere diverso», ha detto a proposito delle prossime due sfide.

In campionato Sarri potrebbe ripartire dalle buone giocate di Luca Zanimacchia, mentre in coppa servirà sicuramente un’altra Juventus per andare avanti. Secondo la Gazzetta dello Sport, un’eliminazione potrebbe cambiare valutazioni e decisioni su Sarri e Ronaldo non vuole saltare la Final Eight “in casa”, in Portogallo.