Promuovere la rigenerazione urbana e stimolare la coesione sociale attraverso la riqualificazione e la progettazione di nuovi spazi dedicati allo sport: è l’obiettivo comune alla base della partnership strategica che Colliers REMS – società specializzata in Real Estate Management Services, parte del network internazionale Colliers – ha siglato con  Sportium – realtà specializzata nella progettazione integrata di impianti sportivi, parte del Gruppo Progetto CMR,  già impegnata nella realizzazione del nuovo Stadio di Cagliari e con “Gli Anelli di Milano” per la progettazione del nuovo stadio di Milano, attualmente in shortlist, al vaglio di Milan e Inter.

L’accordo – il cui raggio d’azione si estende a livello nazionale – si articola su due ambiti di attività distinti, entrambi incentrati sulla valorizzazione delle strutture a vocazione sportiva come driver per la rigenerazione urbana e luoghi di scambio multifunzionali al servizio delle comunità. Nel dettaglio, Colliers REMS gestirà le attività di Development e Project & Construction Management per Sportium, alle quali in un secondo momento potranno affiancarsi ulteriori attività di advisory internazionale.

Da un lato, la partnership prevede l’identificazione di nuove opportunità per interpretare lo spazio pubblico e privato con la progettazione di luoghi dedicati allo sport (tra cui stadi, palazzetti dello sport, centri polisportivi …) in quanto aree a elevato impatto sociale, aggregatori di passioni e relazioni, con una centralità imprescindibile nei processi di trasformazione dei territori.

Dall’altro, il connubio tra le capacità tecniche, commerciali e strategiche tipiche dell’approccio Colliers e l’avanzata esperienza progettuale maturata da Sportium, offriranno a club calcistici e associazioni sportive un servizio immobiliare completo per supportarli nel complesso percorso di riqualificazione/progettazione del loro impianto sportivo.

«Questo accordo ci entusiasma, in quanto permetterà di coniugare la nostra consolidata expertise nella riqualificazione urbana col know-how di Sportium nella progettazione e riqualificazione di impianti sportivi. Da sempre lo sport è promotore di coesione e valori, e siamo convinti che i “templi” in cui praticarlo, in tutte le sue forme e declinazioni, se opportunamente ripensati, possano offrire importanti opportunità di business e crescita strategici per quartieri e comunità», osserva Roberto Nicosia, CEO di Colliers International Italia.

Sottolinea Massimo Roj, Ad e Co-Founder di Progetto CMR: «Siamo orgogliosi di poter siglare questa partnership con Colliers: una realtà altamente qualificata e solida, con la quale condividiamo la comune vision di fare della progettazione sportiva un volano di rigenerazione urbana e sociale. Dopo l’acquisizione dello Studio De Martino, questo è un accordo che rafforza ulteriormente la mission di Sportium, ossia quella di proporre al mercato italiano un servizio innovativo ed integrato, che coniuga progettazione, realizzazione e sviluppo degli impianti sportivi, valorizzando l’efficienza – economica, ambientale e sociale di ogni iniziativa progettuale».