Brescia Parma streaming
(Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Il Parma potrebbe presto cambiare proprietario. Lo riporta gianlucadimarzio.com, secondo il quale i ducali stanno per essere ceduti a un investitore del Qatar. La società emiliana non verrebbe acquisita da un fondo, ma da Hisham Saleh Al Hamad Al Mana, componente della famiglia Al Mana, una delle famiglie più ricche del Paese.

Il nuovo proprietario andrebbe a rilevare il 51% del Parma versando 63 milioni di euro in 5 anni. Nello stesso arco di tempo Hisham Saleh Al Hamad Al Mana​ acquisirà anche il restante 49% della società. Tra le novità, l’ingresso nel nuovo cda di Guido Barilla, attualmente socio del Parma ma non membro del Consiglio di Amministrazione del club.

Nell’accordo per il passaggio di proprietà è prevista la conferma per l’attuale management che ha gestito la società fino a oggi. Oltre a loro, ci saranno altri innesti scelti dalla nuova proprietà. L’intesa totale è in via di definizione, anche se ancora nulla è stato firmato: siamo alle fasi finali della trattativa che dovrebbe essere ultimata al termine del campionato.

Dal 3 febbraio scorso, l’azionariato del club emiliano è così costituito: 99% Nuovo Inizio, la società che riunisce i sette imprenditori parmigiani (Barilla, Dallara, Del Rio, Ferrari, Gandolfi, Malmesi e Pizzarotti) che hanno rifondato il Parma Calcio nel 2015, e 1% PPC SpA.

A febbraio è infatti uscito definitivamente di scena la Link International del presidente Jiang Lizhang a causa del mancato versamento della propria quota relativa all’aumento di capitale.

Il 12 dicembre 2019, in base alla delibera dell’Assemblea Notarile Straordinaria, Nuovo Inizio aveva infatti versato l’intero aumento per un totale di 9 milioni di euro tra capitale e sovrapprezzo, in parte anche in nome e per conto di Link, con una condizione risolutiva espressa che prevedeva l’azzeramento della quota di Link, in caso di mancato versamento della stessa nei 50 giorni successivi: fatto che si è poi effettivamente verificato.