Diego Simeone (Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

Otto di fila, otto presenze dell’Atletico tra le migliori in Europa. La vittoria contro Betis ha assicurato la partecipazione di Simeone alla prossima edizione della Champions League, un obiettivo fondamentale e prioritario del club ogni anno che inizia la Liga.

Da quando il Cholo siede sulla panchina, i Colchoneros non hanno mai mancato la qualificazione alla massima competizione europea, fatta eccezione per la prima, dato che Simeone ha sostituito solo a dicembre l’esonerato Gregorio Manzano. In attesa di scoprire la posizione finale dell’Atletico in questo 2020, le sette qualificazioni precedenti sono arrivate vincendo la Liga nel 2014, con due secondi e quattro terzi posti.

Di tutte le partecipazioni alla Champions League, curiosamente la più redditizia non è stata nessuna delle due finali disputate entrambe contro i rivali cittadini del Real, ma è stata la scorsa in cui sono entrati più di 85 milioni, nonostante il fatto che sia stata eliminata agli ottavi, con la clamorosa rimonta della Juventus, guidata dalla tripletta di Cristiano Ronaldo. Nelle due edizioni in cui è stata finalista, il club ha incassato 50 mln nel 2014 e quasi 70 nel 2016.

Finora, in attesa di scoprire come si concluderà questa edizione della Champions, ai quarti l’Atletico sfiderà il Lipsia, i Colchoneros hanno già incassato più di 76 milioni (32,1 dal sistema dei coefficienti, 15,2 per la partecipazione alla fase a gironi, 8,1 per le tre vittorie e 0,9 per il sorteggio in campionato, 9,5 per le fasi a eliminazione diretta e 10,5 per essere nei quarti). Il che porta il totale ottenuto da queste sette partecipazioni consecutive a poco più di 417 milioni di euro.

  1. Stagione 2013-14: 50.048.000 euro
  2. Stagione 2014-15: 43.723.000 euro
  3. Stagione 2015-16: 69.665.000 euro
  4. Stagione 2016-17: 60.615.000 euro
  5. Stagione 2017-18: 31.730.000 euro
  6. Stagione 2018-19: 85.650.000 euro
  7. Stagione 2019-20: 76.300.000 euro (finora)
    Totale entrate: 417.731.000 euro