Stefan De Vrij (Insidefoto.com)

Sono stati arrestati gli hacker che truffarono la Lazio nell’affare che portò il difensore Stefan de Vrij dal Feyenoord al club biancoceleste.

Secondo quanto riportato dal Guardian, Hushpuppi e Woodberry sarebbero stati fermati dall’FBI a Dubai, e trasferiti negli Stati Uniti a seguito di un’altra operazione di polizia per una frode ai danni di migliaia di altre persone via mail.

I due professionisti della truffa, nel 2018, avevano ingannato il club biancoceleste, indicando un conto corrente diverso su cui effettuare il pagamento del cartellino del calciatore. I capitolini avevano ricevuto una mail, che sembrava provenire dal Feyenoord, con i dettagli dell’affare, versando l’importo di circa due milioni di euro.

Alla comunicazione aveva fatto seguito quella che sembrava un regolare transazione finanziaria. In realtà si trattava di una truffa, con la società olandese che, non solo non aveva ricevuto alcun importo, ma non aveva mandato alla Lazio alcuna mail.