Alexis Saelemaekers (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Il Milan ha deciso di riscattare Alexis Saelemaekers dall’Anderlecht. La prestazione con la Roma ha dato ancor più conferma delle qualità dell’esterno belga, ma la decisione di acquistare definitivamente il suo cartellino era già stata presa.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, Saelemaekers possiede i requisiti che cerca Elliott: età giovane, qualità in prospettiva e costo abbordabile. Il Milan lo aveva prelevato a gennaio in prestito oneroso (3,5 milioni) con diritto di riscatto che come detto verrà esercitato dal club rossonero per ulteriori 3,7 milioni.

L’esterno belga 21enne si sta ritagliando sempre più spazio anche grazie alla sua duttilità che gli permette di ricoprire sia il ruolo di terzino che quello di esterno alto nel tridente di Pioli, come nelle ultime due partite in cui ha rilevato Castillejo.

I dirigenti sono al lavoro per prolungare il contratto per ulteriori due mesi dei sei giocatori in scadenza (Ibra, Bonaventura, Biglia, Saelemaekers, Kjaer e Begovic) in modo che possano finire la stagione in rossonero.

Sul fronte riscatto, più delicata la questione Kjaer, arrivato in prestito a gennaio dal Siviglia dopo la prima parte di stagione non brillante all’Atalanta. In questo caso non ci sono le certezze che riguardano Saelemaekers, il club ha fatto capire che prenderà una decisione più in là, ma anche per quanto riguarda il danese la proiezione appare positiva. Il riscatto del danese costerebbe 3,5 milioni, il dubbio è legato all’età, visto che gli anni sono 31.

Per quanto riguarda i rinnovi: la società prosegue i dialoghi con Mino Raiola per mantenere in rossonero Gigio Donarrumma; ieri si è presentato in sede Calabria con il suo agente Lucci per un incontro interlocutorio a cui ne seguiranno altri. Il terzino (che, lo ricordiamo, per il Milan sarebbe una plusvalenza pura) vuole capire se è considerato ancora parte integrante del progetto. In caso contrario le strade potrebbero dividersi.