Lazio risarcimento tifosi motivazione
Tifosi della Lazio in tribuna (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Sono diversi i club che in queste settimane si stanno ingegnando per animare gli stadi obbligatoriamente vuoti per il finale di stagione a causa dell’emergenza sanitaria.

Tra cartonati con le foto dei tifosi da inserire sugli spalti, ai video messaggi da integrare sui led di bordocampo, l’obiettivo è univoco: coinvolgere i fan e farli sentire parte di una partita che non potranno vedere allo stadio.

Tra i club italiani che hanno adottato soluzioni alternative c’è la Lazio, che oltre all’idea di inserire sugli spalti i cartonati con ricavato da destinare in parte in beneficenza, spiccano 2 iniziative denominate “Canta l’Inno” e “Annuncia la formazione”.

La prima iniziativa, Canta l’Inno, consiste nel far inviare ai tifosi dei video selfie in cui cantano l’inno della squadra biancoceleste. Tutti i video andranno in onda sui maxischermi dello Stadio Olimpico prima e dopo le gare casalinghe.

L’altra iniziativa, “Annuncia la Formazione”, riguarda sempre il pre partita ed è un’iniziativa che coinvolge i tifosi laziali a mandare video selfie in cui annunciano gli 11 titolari scelti da Simone Inzaghi, con tanto di lancio ufficiale dello speaker da scaricare sul sito come base.

Se alcuni club hanno optato per soluzioni come la pubblicità virtuale per animare spalti e spazi del campo per offrire ulteriore visibilità agli sponsor, in Italia club come la Lazio e l’Inter hanno scelto per il massimo coinvolgimento dei propri tifosi.

Per avere più info o partecipare alle iniziative si può consultare il sito che la Lazio adopera per tutte le attività di questo genere:perleicombattiamo.it

Socialmediasoccer