Alessandro Antonello, ad Inter (foto Imagoeconomica)

«Questo è il segnale che le due società vogliono bene a Milano e che due investitori stranieri credono fermamente nel rilancio della città in un momento così difficile: siamo fiduciosi, stiamo andando nella direzione giusta».

Alessandro Antonello, amministratore delegato dell’Inter, ha commentato con soddisfazione le novità a proposito del progetto per il nuovo stadio di Milano. Nella giornata di ieri, i club hanno infatti comunicato di aver rivisto al ribasso le volumetrie, tema oggetto di discussione da parte di Palazzo Marino nelle ultime settimane.

«AC Milan e FC Internazionale Milano, a seguito dell’incontro odierno (ieri ndr) con i rappresentati del Comune di Milano, comunicano che sono stati fatti significativi passi avanti nella messa a punto del progetto presentato dai Club per la rifunzionalizzazione dell’attuale impianto Giuseppe Meazza e la creazione di uno Sports and Entertainment District a San Siro con un ridotto indice volumetrico equivalente a 145 mila mq».

Questo il commento delle due società in un comunicato diramato nella giornata di ieri. Si va dunque verso la fumata bianca per il progetto, ed entro il mese di agosto si dovrebbe arrivare alla scelta tra l’opzione Populous e quella Manica-Sportium.