(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Passi avanti della Fiorentina sul progetto stadio. I dirigenti del club toscano si sono presentati questo pomeriggio in Comune, a Campi Bisenzio, per portare avanti il discorso sul nuovo impianto.

«Siamo qui perché il popolo viola è importante e deve essere ascoltato. Siamo qui presentare la lettera di manifestazione per tutto quello che occorre per costruire lo stadio dove abbiamo l’opzione a Campi Bisenzio. Un progetto molto reale», ha spiegato il direttor generale, Joe Barone.

«Per il Franchi è molto difficile. Ostacoli? È passato un anno e abbiamo capito tanto, i progetti devono essere reali e il popolo viola non deve essere preso in giro. Siamo qui per dare il massimo per la Fiorentina e per portare avanti il progetto dello stadio a Campi Bisenzio», le sue parole, riportate da Viola News..

Sulle tempistiche per la costruzione dello stadio, Barone aggiunge che «una stima dei tempi non ce l’ho. Oggi è un passo importante per i progetti sui quali lavorare. Abbiamo perso un anno perché il progetto Mercafir non è reale».

Poi, sui rapporti con la Soprintendenza: «Sono molto disponibile, ma devo gestire e fare gli interessi della Fiorentina. Commisso vuole fare una squadra competitiva, il centro sportivo e uno stadio. Sul nuovo centro sportivo si sta lavorando, stiamo aspettando gli ultimi permessi per iniziare i lavori, in ritardo per il covid. Lavoriamo per far arrivare prima la Fiorentina e la città di Firenze in tutte le classifiche, ma tutti devono lavorare».