(Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Iker Casillas abbandona la corsa per la presidenza della Federcalcio spagnola (RFEF). L’ex portiere di Porto e Real Madrid ha deciso di ritirare la sua candidatura per le elezioni, aprendo la strada all’attuale presidente Luis Rubiales per una nuova rielezione.

Come riporta Palco 23, Rubiales è infatti l’unico candidato a ricoprire il ruolo in futuro per il momento. Il motivo principale del ritiro della candidatura di Casillas è «l’eccezionale situazione sociale, economica e sanitaria, che fa sì che le elezioni si trovino in secondo piano», ha detto l’ex estremo difensore.

La verità, probabilmente, è che la sua campagna non è iniziata a causa dell’emergenza Covid-19, motivo per cui non è stato in grado di ottenere un sostegno sufficiente tra i 140 membri dell’assemblea. Di questi, 20 sono membri d’ufficio, tra cui Luis Rubiales e i 19 presidenti autonomi, che sono quelli che votano direttamente per il più alto rappresentante della Federazione.

Le restanti sono posizioni occupate per un ciclo quadriennale, che partirà nel 2020 e si concluderà nel 2023. I membri dell’assemblea saranno eletti il ​​20 luglio, prima di lasciare il posto alle successive elezioni presidenziali, che si terranno il 17 agosto.

Casillas ha affermato che la sua decisione «non è una porta chiusa per il futuro» e che il momento attuale «è quello di unire e non dividere. C’è da concentrarsi su come aiutare i giocatori, i club, le competizioni e le elezioni faranno concentrare i nostri sforzi su qualcosa che non è essenziale oggi», ha aggiunto l’ex giocatore.

ABBONATI ORA A DAZN E GUARDA TUTTA LALIGA SANTANDER IN ESCLUSIVA. 9,99€/MESE