(Photo by Marco Rosi/Getty Images)

La Serie A è nel mirino dei fondi di investimento. Dopo CVC, anche Bain Capital avrebbe messo nel mirino i diritti tv del campionato italiano.

Il fondo d’investimento statunitense, secondo quanto appreso da Calcio e Finanza, per l’offerta sui diritti televisivi di Seria A è assistito dalla investment bank giapponese Nomura in qualità di advisor e per il financing.

Secondo Bloomberg, Bain Capital avrebbe presentato un’offerta preliminare da 3 miliardi di euro per una partecipazione nel massimo campionato italiano di calcio.

Secondo fonti che hanno familiarità con l’ambiente, l’offerta farebbe concorrenza a quella presentata dalla società di private equity CVC Capital Partners. Nello specifico, la società con sede a Boston ha espresso interesse per l’acquisto di una quota del 25% della Serie A.

I rappresentanti di Bain e della Serie A hanno rifiutato di commentare, ma la proposta del fondo statunitense appare superiore a quella fatta da CVC, intenzionata ad acquisire il 20% (con valutazione a 2 miliardi di euro) di una società che gestisca i diritti tv della Serie A per i prossimi dieci anni.