Elenco sport amatoriali vietati Dpcm
(Photo by Matthias Hangst/Bongarts/Getty Images)

Prima il 15 giugno, poi il 25. Tornano le ‘partitelle’, il calcetto con gli amici, le sfide a beach volley. Ma anche la boxe per gli appassionati, il basket e tutti gli sport da contatto messi fuori gioco dal Covid-19 e dal lockdown. È una delle buone notizie contenute nella bozza di Dpcm che il premier Giuseppe Conte adotterà nelle prossime ore: anche se, rispetto alla bozza iniziale, bisognerà attendere ulteriori 10 giorni.

“A decorrere dal 15 giugno 2020 – si leggeva nella prima bozza del Dpcm visionata dall’Adnkronos – è consentito lo svolgimento anche degli sport di contatto nelle Regioni e Province Autonome che abbiano preventivamente accertato, d’intesa con il Ministero della Salute e dell’Autorità di Governo delegata in materia di sport, la compatibilità delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori, in conformità con le linee guida di cui al periodo precedente per quanto compatibili”.

AGGIORNAMENTO 21.50: “Dal 25 giugno possono riprendere gli sport di contatto amatoriali, non professionistici se le Regioni, ma anche i ministri dello Sport e della Salute, accertino che ci sia la compatibilità con la situazione epidemiologici”. A dispetto di quanto contenuto nella bozza del DPCM, il premier Giuseppe Conte ha annunciato la nuova data di ripresa degli sport di contatto, slittando quindi la ripartenza di ulteriori 10 giorni.