Balotelli stipendio Brescia
Mario Balotelli con la maglia del Brescia (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Balotelli stipendio Brescia – Sembrerebbe avviarsi verso la peggior conclusione possibile la stagione di Mario Balotelli al Brescia. L’attaccante classe ’90 non ha reso come probabilmente si sarebbero aspettati la società e il presidente Massimo Cellino in primis.

La quarantena forzata a causa dell’emergenza Coronavirus non ha contribuito a distendere i rapporti tra il giocatore e il club, con l’allenatore Diego Lopez che ha confessato che «quando sono tornato ad allenare abbiamo parlato, ci siamo confrontati di persona al campo. E gli ho spiegato che è giusto che anche lui faccia il percorso che hanno fatto i ragazzi in questi mesi».

Questo perché durante i mesi di lockdown Balotelli «non si è mai presentato» agli allenamenti sulla piattaforma online, ha spiegato il tecnico. Una situazione che, nella serata del 5 giugno, ha spinto Cellino a dare mandato al proprio legale, l’avvocato Mattia Grassani, di spedire al giocatore la lettera di licenziamento. La vicenda dovrebbe proseguire in Tribunale.

Balotelli era arrivato al Brescia all’inizio della stagione 2019/20, tra l’entusiasmo generale. Una storia che sembrava nascere sotto una buona stella, forte di una piazza entusiasta per la promozione e di un giocatore che arrivava da sei mesi molto positivi a Marsiglia.

Balotelli stipendio Brescia – Quanto guadagna l’attaccante

Anche il contratto era da “top player”. Balotelli, secondo La Gazzetta dello Sport, aveva siglato un accordo da 1,5 milioni netti a stagione, ai quali aggiungere altri tre milioni di bonus al raggiungimento di determinati obiettivi.

Secondo Il Corriere della Sera, l’accordo prevedeva invece 1 milione lordo a stagione, più altri tre milioni lordi in caso di 15 reti e salvezza del Brescia. Secondo entrambe le versioni, il contratto si sarebbe sciolto in caso di retrocessione delle Rondinelle, eventualità che – a meno di clamorosi ribaltoni – dovrebbe verificarsi.