Il Brescia licenzia Balotelli
Mario Balotelli, attaccante del Brescia (Foto: Image Sport / Insidefoto)

É finita, nel peggiore dei modi, tra il Brescia e Mario Balotelli: il club di Massimo Cellino ha inviato al giocatore la lettera per chiedere la rescissione unilaterale del contratto.

Lo strappo decisivo è arrivato con la mossa dell’attaccante di presentare un certificato medico con la diagnosi di gastroenterite per la quale non si è presentato agli ultimi allenamenti dopo settimane di grande tensione con la società.

Nella serata di ieri il presidente del Brescia, Massimo Cellino, ha dato mandato al proprio legale, l’avvocato Mattia Grassani, di spedire a Mario Balotelli la lettera di licenziamento.

Supermario non si presenta alle sedute di allenamento da metà maggio e avrebbe presentato anche dei certificati di malattia.

Il presidente Cellino alla fine ha inteso troncare un rapporto che aveva iniziato a deteriorarsi gia’ nel pieno dell’emergenza sanitaria e che, negli ultimi giorni, si è compromesso definitivamente tra dossier, assenze ingiustificate solo per una parte, silenzi, post su Instagram e mail.

Balotelli riceverà la lettera di Cellino nella giornata di oggi e quella che doveva essere una favola si conclude senza il lieto fine.