Come richiedere contributo fondo perduto
(Photo Zucchi Insidefoto)

Come richiedere contributo fondo perduto – Comincia a delinearsi la procedura messa a punto dall’Agenzia delle Entrate per richiedere contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Rilancio.

Secondo quanto riportato dal quotidiano economico ItaliaOggi, il modello attraverso cui richiedere il contributo sarà composto da due pagine con sette caselle da spuntare e il quadro A per la certificazione antimafia.

Le domande potranno essere inoltrate per 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate e dunque, se reso noto entro questa settimana fino ad agosto.

Come richiedere contributo fondo perduto

Le informazioni da spuntare nel modello sono inerenti alla stima dei ricavi, all’indicazione del calo del fatturato di aprile 2020 rispetto ad aprile 2019, l’indicazione dei soggetti che hanno domicilio nelle zone definite rosse per l’ emergenza Covid-19, il dato relativo all’Iban dove l’Agenzia delle Entrate accrediterà il contributo, l’impegno alla trasmissione se la domanda è presentata attraverso le proprie credenziali di Entratel o fatturazione elettronica, i dati per l’antimafia, e la delega agli intermediari abilitati se ci si affida al professionista per operare nel proprio cassetto fiscale. A parte sarà indicato nel quadro A le informazioni e le richieste relative all’antimafia.

Come richiedere contributo fondo perduto – Le tempistiche

I rappresentanti delle imprese hanno avuto rassicurazioni da parte dei vertici dell’Agenzia delle Entrate che dall’avvio del meccanismo e dopo i tempi per le verifiche di rito (si considera poco meno di una settimana) i soldi dovranno essere accreditati in poco tempo sui conti correnti degli interessati.

Lo stanziamento previsto per questa operazione è di oltre 5 miliardi e i contributi sulla base dei cali di fatturato, secondo le stime del ministero dell’Economia oscillano tra i 2.000 e i 50mila euro.

Come richiedere contributo fondo perduto – La piattaforma informatica

Le istanze saranno gestite da una piattaforma informatica per cui sono al lavoro l’Agenzia delle Entrate, Sogei e Assosoftware. È necessario predisporre, infatti, degli aggiornamenti per i software gestionali in modo da andare a recuperare in maniera puntuale i dati richiesti per il calcolo del calo del fatturato e procedere in base alle percentuali alle richieste del contributo.