Urbano Cairo (Foto Image Sport / Insidefoto)

“Speriamo che il campionato non si interrompa, ci stiamo impegnando tutti a farlo ripartire. L’algoritmo è un po’ l’anticalcio, perché nel calcio c’è sempre l’imprevedibilità”. Così in diretta su Gazzetta.it, il presidente del Torino Urbano Cairo.

“Penso al Milan con il Liverpool o la Juventus con il Perugia, o ancora al 5 maggio dell’Inter. Nemmeno il migliore degli algoritmi li avrebbe previsti. Vorrebbe dire applicare qualcosa di automatico. Play-off? Se si interrompe è perché non si può più giocare: per questo non penso sia una strada percorribile”, aggiunge.

“Ho detto ai ragazzi che abbiamo ancora un terzo di campionato davanti e possiamo riprendere quello che non abbiamo avuto sin qui: mettiamoci l’elmetto e andiamo in guerra sportiva per dare il meglio di noi. Siamo in un momento eccezionale dobbiamo avere tutti, calciatori, ds, staff, un atteggiamento focalizzato e determinato. Abbiamo fatto un campionato, purtroppo, sin qui fatto troppo di alti e bassi, abbiamo un po’ deluso”.