Icardi Paris Saint Germain
Mauro Icardi, attaccante del PSG, esulta dopo un gol (Foto JB Autissier Panoramic/insidefoto)

Plusvalenza Inter Icardi – L’Inter è ad un passo dal cedere Mauro Icardi al PSG. I due club, che da giorni stanno trattando, avrebbero trovato l’intesa per il trasferimento a 50 milioni di euro più 8 milioni di bonus.

L’attaccante è legato al club parigino con un contratto fino al 2024 che diventerebbe effettivo una volta esercitato il diritto di riscatto dal Paris Saint-Germain.

Plusvalenza Inter Icardi per cessione al PSG

Ma qual è l’impatto della cessione dell’ex capitano sul bilancio dell’Inter?

Secondo le stime di Calcio e Finanza il valore residuo del contratto di Icardi nei conti della società nerazzurra al 30 giugno 2020 sarà di 1.872.256 euro.

Una cessione al PSG ad un valore di 50 milioni di euro si tradurrebbe pertanto in una plusvalenza di 48.127.774 milioni di euro, cui si aggiungerebbero gli 8 milioni di bonus pattuiti con il club parigino.

Nel caso il bonus si concretizzasse, la plusvalenza per l’Inter sarebbe pertanto pari a 56.127.774 milioni di euro.

Plusvalenza Inter Icardi, il risparmio sull’ammortamento

Non solo plusvalenza. Grazie alla cessione a titolo definitivo dell’attaccante al Paris Saint-Germain l’Inter beneficerà inoltre di un minore ammortamento sul contratto di Icardi per 1.872.256 milioni di euro.

Complessivamente, dunque, il beneficio sul bilancio dell’Inter dalla cessione di Icardi al PSG sarebbe di 58 milioni di euro.

Il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, aveva parlato del riscatto dell’attaccante argentino ai microfoni di Sky: “Per Icardi, il riscatto scade il 31 maggio, domenica. Con Leonardo ci sentiamo, è un amico, lo conosco molto bene. […] Mauro vuole restare: quando la scorsa estate ha firmato il contratto, aveva già dato la disponibilità a restare su più anni”. 

Icardi ha già un contratto pronto con il PSG, firmato lo scorso settembre: accordo fino al 2024 con ingaggio a salire, che arriverà a toccare quota 10 milioni a stagione