(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

“Lavoriamo per arrivare ad una proroga dei contratti dei giocatori fino al termine dei campionati”.  Lo ha detto il presidente della Figc Gabriele Gravina ai microfoni di Sky Sport 24.

“La scadenza del 30 giugno? Tema dei contratti è molto delicato. La Fifa ha dato delle indicazioni a cui ci siamo attenuti. C’è stato un incontro tecnico, stiamo cercando di arrivare ad una sorta di accordo tra le parti per arrivare ad una piccola modifica dell’accordo collettivo”, le parole di Gravina.

“La modifica prevede la possibilità della proroga dei contratti fino alla scadenza dei campionati prevista per il 20 agosto, anche se la Serie A dovrebbe chiudere prima o meglio questo è l’auspicio, e comunque all’interno di quello che è la chiusura della nostra stagione sportiva che è il 31 agosto”.

“La preoccupazione per l’eventuale ripartenza è stata molto forte, abbiamo vissuto momenti di grande difficoltà in un mondo in cui siamo costretti molto spesso a convivere col mecenatismo e col cialtronismo. Questo mi ha portato, più di una volta, insieme ai miei amici delle componenti e delle leghe a fare uno sforzo per oltrepassare i filosofi dell’ovvio, i fautori del piano B, gli anfitrioni dell’emergenza, i sostenitori del tutto non si può fare”.

“Abbiamo vissuto momenti di grande difficoltà, ma vi garantisco che abbiamo sempre avuto la consapevolezza che il calcio doveva ripartire perché rappresenta per tutti i tifosi un momento di grande condivisione e passione”, ha aggiunto il numero 1 del calcio italiano.