(Photo by LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

Le partite di calcio in Spagna potrebbero prendere spunto dai videogiochi per la ripresa. La Liga sta pensando infatti di aggiungere folle virtuali alle trasmissioni televisive degli incontri, che si giocheranno in stadi vuoti a causa dell’emergenza Coronavirus.

Stando a quanto riportato da AP News, Javier Tebas ha dichiarato venerdì che la Liga sta lavorando per offrire ai tifosi la possibilità di guardare le partite con gli stadi vuoti, o in alternativa con una proiezione dei tifosi sugli spalti, con una tecnica simile a quella dei videogiochi.

«Stiamo facendo test per vedere se possiamo consentire allo spettatore di scegliere tra due immagini: una reale e l’altra con tifosi ed effetti sonori virtuali», ha detto Tebas in una videoconferenza online organizzata dal quotidiano sportivo spagnolo Marca. «Vogliamo offrire ai fan delle opzioni. I test che ho visto finora sono impressionanti».

Tebas ha aggiunto che i tifosi potrebbero anche avere la possibilità di ascoltare le voci della folla con suoni preregistrati. Il presidente della Liga ha affermato che la Bundesliga ha avuto successo utilizzando questi effetti virtuali durante le sue partite.

La più grande sfida per l’utilizzo del pubblico virtuale è assicurarsi che funzioni correttamente quando questo viene sovrapposto sugli spalti durante le partite in diretta.