Claudio Lotito Roma 15-5-2019 Stadio Olimpico Football Italy Cup Final 2018/2019 Atalanta - SS Lazio Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

Claudio Lotito è al centro del ciclone. Dopo le polemiche scaturite in seguito all’articolo della Gazzetta sul rischio di un deferimento per il presidente biancoceleste per le allusioni sulla sfida tra Juve e Inter dello scorso 8 marzo, e la risposta dello stesso Lotito con la querela, si riapre un altro caso storico. Le Iene hanno infatti prodotto un servizio sul triangolo societario per pagare in nero Mauro Zarate, l’attaccante argentino arrivato alla Lazio nel 2008.

Come riporta La Repubblica, l’agente del giocatore, Luis Ruzzi, punta l’indice contro il presidente Claudio Lotito per il pagamento regolare di solo una parte dello stipendio di Zarate, 7 milioni in 5 anni, come da bilancio, ma l’agente del calciatore argentino sostiene L’accordo però era per 20.

La differenza secondo la denuncia venne versata come commissione per la stipula del contratto a Pluriel Limited, holding con sede a Londra di proprietà dell’agente Riccardo Petrucchi, che a sua volta avrebbe poi girato quei soldi ad una società del fratello di Zarate, Sergio. Così, Lotito avrebbe evitato di pagare tasse su quella parte di stipendio.

Accuse confermate dallo stesso Zarate: «Dal primo giorno che ho firmato sapevo com’erano le cose». Oggi l’attaccante e l’agente rivendicano oltre 3 milioni, che la Pluriel non avrebbe mai versato loro.

Il servizio, tuttavia, non andrà in onda martedì 26 maggio, come inizialmente previsto, per garantire a Lotito il diritto di replica.

Le Iene: «Niente servizio su Lotito stasera: avrà diritto di replica»

2 COMMENTI

    • in premier si sono tranquillamente presi i rubli della mafia russa, i petroldollari degli sceicchi in odore di Al Qaeda, hanno fatto entrare addirittura Cellino, si può candidamente dire che non fanno sta grande distinzione sui soldi. Lotito ci starebbe benissimo.