CVC, Advent e Fsi stanno preparando un'offerta congiunta per una partecipazione del 10% nella media company della Serie A
(Photo by Marco Bertorello / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Nella serata di domenica il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha riacceso il dibattito intorno alla possibilità di mettere il calcio in chiaro a disposizione degli appassionati, una volta organizzata la ripartenza della Serie A.

L’idea di Spadafora è quella di assicurare la trasmissione in chiaro della “Diretta Gol”, replicando in sostanza il modello tedesco. Una soluzione che – anche per ragioni di sicurezza sanitaria – potrebbe essere utile a rasserenare gli animi.

Tuttavia, scrive Il Sole 24 Ore, i broadcaster chiedono che della soluzione tedesca si prenda tutto. Bundesliga e Sky Deutschland hanno sottoscritto un patto più ampio nel quale è stata inserita la programmazione in chiaro (ma solo su alcune piattaforme) delle cosiddette “Diretta Gol”, vale a dire delle azioni salienti dei match, delle prime due giornate post lockdown.

In questo accordo è incluso uno sconto tra il 15 e il 18% sull’importo che Sky avrebbe dovuto versare per la prossima stagione, a fronte peraltro dell’integrale pagamento dell’ultima rata per il torneo in corso. Condizioni simili Sky le ha poste in Premier League e in Serie A, trovando però la strada bloccata nel massimo campionato italiano.