(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

“Per Pirelli rimarrà un legame con l’Inter. Quale si vedrà ma con Suning i progetti resteranno ambiziosi”. Lo ha detto Marco Tronchetti Provera, ad della Pirelli e main sponsor dell’Inter, ospite di “La politica nel pallone” di Gr Parlamento.

“Abbiamo lasciato un mondo e stiamo entrando in un altro, e non sappiamo come sarà l’Inter da giugno. Noi appassionati siamo ansiosi perché il calcio è sorprendente, abbiamo lasciato l’Inter che doveva scoprire un regista (Eriksen, ndr) con un grande potenziale, dobbiamo capire se in questi due mesi questo suo grande potenziale è maturato e diventa uno dei pilastri fondamentali del futuro della squadra. Conte certamente avrà chiaro come sarà l’Inter da giugno. Non ha bisogno di essere scoperto da nessuno: ha delle qualità straordinarie, è un grandissimo allenatore, si trova ad avere un’opportunità e una squadra forte”.

Edinson Cavani “è un giocatore che ha avuto stagioni straordinarie, spero che, se viene all’Inter, possa ripetere quegli exploit. Abbiamo nel campionato altri giocatori esperti, uno per tutti Ronaldo, che stanno dimostrando di essere dei grandi campioni: l’età non è un limite che riduca la potenzialità, mentre l’esperienza li rende indispensabili a una squadra. Cavani può essere una buona scelta”. Mentre, per l’eventuale partenza verso il Barcellona di Lautaro Martinez, Tronchetti Provera non nasconde una certa amarezza: “il dispiacere esiste, conosciamo tutti il suo potenziale. Diamo fiducia ad allenatore e società, sono scelte che vanno rispettate”.