Realtà aumentata porte chiuse

L’emergenza Coronavirus sta accelerando una serie di cambiamenti, anche nel mondo dello sport. Il ritorno del calcio dopo l’emergenza sta portando sulla scena un prodotto in parte diverso da quello a cui tifosi e addetti ai lavori erano abituati.

Se gli impianti resteranno chiusi per un certo periodo, le Federazioni, le leghe e i broadcaster hanno la possibilità di rivoluzionare l’esperienza di visione delle gare da casa. Attraverso la realtà aumentata avanzata e gli effetti visivi, i tifosi potranno ancora essere al centro dell’azione.

Questa possibilità è offerta da OZ Sports e RVX, che stanno lanciando nuove tecnologie e servizi per i titolari dei diritti di trasmissione degli incontri per rendere l’esperienza più coinvolgente per i fan. Con la nuova soluzione gli spettatori possono essere aggiunti in maniera dinamica alle trasmissioni in diretta con l’uso della realtà aumentata.

I fan possono scegliere il loro avatar, la maglia del club, farsi dipingere il viso e persino apparire nello stadio nel loro posto preferito. I tifosi possono anche far sentire la loro voce, solamente con l’audio o con una partecipazione visiva immersiva alla trasmissione in diretta.

OZ Sports and RVX – Stadium Augmentation from OZ.com on Vimeo.

La tecnologia OZ ARENA può sostituire completamente lo stadio o rendere presenti gli spettatori in stadi vuoti già esistenti. La OZ ARENA ha un supporto audio avanzato, dove i fan possono utilizzare un’app per aggiungere l’audio alla trasmissione in diretta.

I server aggregano tutto l’audio dei tifosi, utilizzando la sincronizzazione e degli algoritmi per gestire i livelli di volume, consentendo agli spettatori di sostenere la squadra ad alta voce da remoto, senza sovraccaricare il flusso audio.

1 COMMENTO