Giocatori dell'Amiens (Photo by GERARD JULIEN/AFP via Getty Images)

Dopo Lione e Tolosa, anche l’Amiens minaccia il ricorso dopo lo stop alla Ligue 1 che ha portato alla retrocessione in Ligue 2 del club.

Il presidente dell’Amiens Bernard Joannin ha espresso la sua delusione e rabbia per questa decisione: “È un’ingiustizia perché l’Amiens non ha potuto difendere fino alla fine, in campo, la sua permanenza in Ligue 1. Nel girone di ritorno abbiamo giocato le squadre più forti (PSG, Marsiglia, Lione …) e i nostri rivali non le hanno giocate, quindi c’è una forma relativa di ingiustizia in questo giudizio. rispettato. C’è mancanza di umanità. (…) E il mio ruolo è difendere gli interessi dell’Amiens”.

Il Presidente dell’Amiens ha quindi fornito informazioni sul seguito: “Combatterò, con tutte le mie forze, per far valere i nostri diritti. Aspetteremo i verbali di questo Consiglio di amministrazione e il passaggio all’Assemble Generale e ci riserviamo il diritto di andare oltre”.