(Photo by Matthias Hangst/Bongarts/Getty Images)

Sì alla ripresa della Bundesliga, da metà maggio o al massimo da fine mese: la luce verde, ancora non definitiva, arriva dai ministri dello sport dei 16 Laender federali, che in un documento congiunto si sono espressi al riguardo, in vista della riunione con la cancelliera, Angela Merkel, in programma giovedì.

La scorsa settimana, la German Football League (DFL) aveva annunciato di essere pronta a riprendere dal 9 maggio. Per i ministri dello sport, “è giustificabile che il calcio torni a giocare in stadi vuoti, creando e facendo rispettare le più rigorose condizioni igieniche e mediche”.

Nei giorni scorsi, il ceo del Borussia Dortmund Hans-Joachim Watzke ha avvertito che “l’intera Bundesliga potrebbe crollare” se il campionato non riprendesse e, in ogni caso, “non esisterà più nella forma che conosciamo”, ha assicurato Sky Sports News. I grandi club tedeschi puntano a completare la stagione entro il 30 giugno per beneficiare della manna finanziaria della televisione stimata in 300 milioni di euro. Secondo la rivista Kicker, 13 dei 36 club di prima e seconda divisione sono sull’orlo della bancarotta a causa della crisi.