Liverpool bilancio 2019
(Photo by Clive Rose/Getty Images)

La UEFA avrebbe proposto di disputare la finale di Champions League l’ultimo sabato di agosto, il giorno 29. Lo rivela il Telegraph, ricordando che la finale sarebbe stata in programma per il 30 maggio allo stadio Ataturk di Istanbul, ma l’emergenza Coronavorus potrebbe spingerla in avanti di circa tre mesi.

La finale di Europa League – che si disputerà a Danzica – è stata invece provvisoriamente programmata per il 26 agosto. Finali a parte, permangono le discussioni sulla disputa delle sfide valide per i quarti di finali, per le quali ci sarebbe l’idea di far scendere in campo le squadre a partire dal 28/29 luglio.

La UEFA è ancora aperta a giocare partite delle coppe europee in concomitanza con le partite valide per i campionati nazionali, ma in questa fase molti club preferiscono dare spazio ai propri tornei nazionali, per avere modo di portarli a termine.

Nelle varie discussioni, si è parlato anche della possibilità di comprimere i rimanenti incontri di Champions League ed Europa League, in modo che possano essere giocati in gara unica se necessario ed è stata anche valutata l’idea di un mini-torneo, in cui tutte le partite dai quarti in avanti vengano disputate nel giro di pochi giorni.

Concludere le competizioni dalla fine di luglio ad agosto porterebbe con sé alcune complicazioni, soprattutto in relazione alla scadenza dei contratti dei calciatori e dei prestiti.