Brescia Roma streaming
Esultanza dei giocatori della Roma (Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

A partire dalla prossima stagione calcistica, la Roma fisserà un tetto per gli stipendi a 3 milioni di euro. Lo riporta La Gazzetta dello Sport, spiegando che se i vecchi contratti peseranno come zavorra sulle casse ancora a lungo, a tutti coloro che verranno sarà imposto un limite al salario netto.

Il club giallorosso vanta un monte ingaggi eccessivo per un fatturato in picchiata per via della mancata partecipazione alla UEFA Champions League. Per questo, tutti i giocatori a parametro zero o in prestito che in questo momento sono corteggiati sono consci di questo obiettivo societario.

Non saranno previste neanche deroghe fatte di bonus più o meno fittizi. Premi veri saranno riconosciuti in caso di traguardi sensibili: Scudetto, coppe, qualificazione a Champions o Europa League. Insomma, una vera e propria rivoluzione.

La decisione assunta dai giallorossi porta con sé inevitabilmente alcuni rischi, soprattutto in ottica mercato. La Roma sta seguendo giocatori del calibro di Pedro, Willian (Chelsea) e Vertonghen (Tottenham) in Premier, Goetze (B. Dortmund) in Bundesliga, senza contare i nostrani Bonaventura e Mertens. Molti di questi sono abituati a ingaggi elevati, motivo per cui bisognerà capire come impatterà eventualmente questa scelta su potenziali trasferimenti.