Liga spagnola Canarie
(Photo by Charlie Crowhurst/Getty Images)

Ashotel – associazione che difende gli interessi di 240 stabilimenti turistici – ha proposto alla Federcalcio spagnola e alla Liga di portare a termine le partite della stagione 2019/20 disputandole alle Canarie. Come riporta Cadena Ser, Luis Rubiales e Javier Tebas hanno ricevuto due lettere che presentano questa opzione, che consentirebbe di giocare in un territorio meno colpito dalla pandemia.

Ashotel ha lanciato la proposta sia per le partite di prima divisione, sia per quelle di seconda divisione per dare una mano alle società che, come tutte le attività nel Paese, sono state colpite a seguito dello stato di allarme decretato il 14 marzo per contrastare l’emergenza COVID-19.

L’opzione sarebbe valutabile qualora venisse revocato il confinamento obbligatorio dei cittadini. Ci sono diversi motivi per cui l’associazione alberghiera difende l’iniziativa nella sua lettera, tra cui il fatto che l’insularità e la lontananza dalla penisola e dal continente sono state un fattore di isolamento che ha parzialmente protetto le Canarie dalla pandemia.

Inoltre, non va dimenticato il fatto che le isole siano principalmente una destinazione turistica di primo livello, con oltre 15 milioni di visitatori che vi hanno trascorso del tempo in tutto il 2019.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here