Milan mini abbonamenti campionato
Zlatan Ibrahimovic esulta con i compagni dopo il gol segnato a Cagliari (Photo Daniele Mascolo/Bildbyran/Imago/Insidefoto)

L’addio di Boban al Milan ha allontanato Zlatan Ibrahimovic dal rinnovo di contratto e da un altro anno in rossonero. Se in un primo momento, in caso di mancata permanenza, l’ipotesi più accreditata sembrava essere quella di un ritiro, ora qualcosa potrebbe cambiare.

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, Ibrahimovic non accetta di chiudere la carriera in questo modo, al termine di una stagione che potrebbe essere definitivamente fermata dal Coronavirus.

Ormai è noto, i rapporti al Milan si sono complicati senza Boban. In stand by Paolo Maldini, l’altro artefice dell’operazione che l’ha riportato a Milano, mentre in panchina c’è ancora Pioli, con il quale Ibrahimovic intrattiene rapporti cordiali.

La proprietà ha assecondato il piano dell’area tecnica, Ivan Gazidis ha più volte parlato dell’importanza di Zlatan per il progetto futuro. Tutti i giocatori, soprattutto i più giovani, parlano della sua attitudine a dare consigli. Zlatan era visto come un pezzo pregiato del progetto che si basa su una linea verde e soprattutto sostenibile.

E a proposito di sostenibilità, per autofinanziarsi il Milan ha bisogno di ripartire anche sul piano commerciale, e Zlatan è un bel biglietto da visita da esibire all’estero. Ma il rapporto con Gazidis è tutto da costruire, perché finora più che altro Ibrahimovic aveva avuto i manager dell’area tecnica come interlocutori.

Resta il fatto che Ibra non abbia voglia di chiudere la carriera così. Si sente ancora in forma, non vuole smettere di giocare. E se vuole continuare – conclude la Gazzetta –, ha un solo paese in testa, l’Italia. Ha affrontato tante sfide e alla fine deciderà da solo, resta solo da capire l’eventuale destinazione.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here