Rocco Commisso Fiorentina president Torino Stadio Olimpico 08-12-2019 Football Serie A 2019/2020 Torino vs Fiorentina Foto Giuliano Marchisciano/Insidefoto

«Abbiamo avuto casi tra giocatori e dipendenti, umanamente ci sentiamo più forti e ci vogliamo ancora più bene, ci sentiamo più vicini. So che c’è il desiderio dei giocatori di giocare e per il bene del calcio sarebbe meglio finire la stagione, ma prima viene la salute, e poi il business».

Con queste parole il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, è intervenuto ai microfoni di “Radio 24” per affrontare il tema della ripartenza della Serie A e della riduzione degli stipendi dei giocatori. «Il calcio è bello ma gli italiano hanno altro a cui pensare. Se ce la possiamo fare, speriamo si possa andare avanti a concludere il campionato. Se non si potrà dovremmo guardare avanti».

Sul taglio degli stipendi Commisso è d’accordo con l’approccio della Lega Serie A: «Nel caso della Fiorentina, a gennaio abbiamo speso 70 milioni. Quello che la Lega ha proposto io lo vedo molto giusto sull’esempio della Juventus. La Juve avrà oltre 90.000 milioni di euro di risparmio».

«Il costo maggiore sono i giocatori, se non fanno la loro parte non si può andare avanti. E’ importante che ognuno faccia la sua parte per salvare il futuro del calcio, noi in questi mesi abbiamo perso decine e decine di milioni di euro», ha concluso il patron viola.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here