Barcellona-Leganes
Lionel Messi, attaccante del Barcellona (Photo by David Ramos/Getty Images)

Il presidente della Liga, Javier Tebas, ha parlato ai microfoni della stampa internazionale per fare un riassunto della situazione attuale e dei preparativi per la ripresa dell’attività sportiva, una volta che l’emergenza Coronavirus sarò in via di risoluzione.

Tebas, a proposito delle difficoltà attuali, ha avuto modo di parlare anche del calcio italiano: «La crisi per il Coronavirus è globale, ma in ogni Paese è differente. Il livello di indebitamento del calcio italiano è molto elevato, il doppio di quello di Liga e Bundesliga, con un giro d’affari inferiore».

A tal proposito, Tebas ha commentato le voci di un presunto interesse dell’Inter per Messi: «Non credo che l’arrivo di Messi possa risolvere i problemi della Serie A, che sono vincolati a un cattivo rapporto tra ricavi e debiti», sostiene il presidente della Liga.

«Questo rapporto in Serie A è molto stressante per l’economia del calcio italiano, e questi problemi non li risolve Messi. A me piacerebbe che restasse, e non credo se ne vada, ma nel caso non sarebbe un dramma», ha aggiunto a proposito della stella del Barcellona.

«Si diceva che senza Cristiano Ronaldo la Liga avrebbe perso ricavi, e invece sono aumentati quelli dai diritti Tv. Anche in Portogallo. I grandi giocatori aiutano, ma non sono essenziali per far crescere una competizione, ci sono anche altri strumenti», ha concluso.