Juventus Lione in chiaro
Esultanza dei giocatori della Juventus (Photo by Vincenzo PINTO / AFP) (Photo by VINCENZO PINTO/AFP via Getty Images)

La Juventus è tra i migliori titoli di Piazza Affari, con un rialzo del 4,98% a 0,7752 euro (alle 11) dopo il taglio ai compensi deciso di comune accordo tra la società, l’allenatore e i giocatori della prima squadra per il resto della stagione sportiva che avrà effetti positivi sull’attuale esercizio 2019-2020, che si concluderà il prossimo 30 giugno, per circa 90 milioni di euro.

Il titolo, in apertura di contrattazioni, non è riuscito a far prezzo per eccesso di volatilità con un rialzo teorico di addirittura del 17% (da settimana scorsa, va ricordato, è uscito dall’Ftse Mib). Alto il numero di scambi, che alle 11 aveva raggiunto quota 5,1 milioni su una media degli ultimi tre mesi pari a 11,3 milioni giornalieri.

Stipendi Juve, a quanto rinunciano davvero CR7 & c.

Di riflesso sale comunque tutto il calcio quotato a Piazza Affari, con Roma e Lazio in rialzo (rispettivamente +5,69% e +6,44%) sulla scommessa da parte degli operatori che anche altri club possano muoversi come ha fatto la squadra guidata da Andrea Agnelli.