Ettore Messina, coach dell'Olimpia Milano (Photo Frederic Chambert / Panoramic / Insidefoto)

I giocatori dell’Olimpia Milano hanno garantito “ampia disponibilità” a tagliarsi lo stipendio per affrontare l’emergenza economica dovuta al Coronavirus. Lo conferma all’ANSA Ettore Messina, coach e presidente delle ‘Basketball Operations’ di Olimpia.

“I giocatori si sono detti estremamente disponibili ad accogliere eventuali richieste. Sono ragazzi sensibili e responsabili, sono molto orgoglioso di loro – sottolinea Messina all’Ansa – Abbiamo un proprietario come Giorgio Armani che si è speso molto per l’Italia in questo momento di difficoltà”.

Nell’ultimo bilancio disponibile, quello chiuso al 31 dicembre 2018, l’Olimpia Milano aveva costi del personale per 14,494 milioni di euro, con un decremento di 1,062 milioni di euro rispetto ai 15,556 milioni dell’esercizio 2017.

Negli ultimi giorni, il patron dell’Olimpia Giorgio Armani si è speso in prima persona per dare sostegno a chi lotta contro il Coronavirus: tra gli altri gesti, il Gruppo Armani ha convertito tutti i propri stabilimenti produttivi italiani nella produzione di camici monouso destinati alla protezione individuale degli operatori sanitari impegnati a fronteggiare il coronavirus, oltre a donare complessivamente 2 milioni di euro a favore della Protezione Civile e degli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele, Istituto dei Tumori di Milano, Spallanzani di Roma, Bergamo, Piacenza e a quello della Versilia.